Libertà di stampa come in Israele…annamo bene!!!

New York, 2 mag. (Apcom) – La libertà di stampa nel mondo ha fatto segnare un declinonel corso del 2006. E' quanto emerge dal rapporto sullo stato dell'informazione diffuso il 1 maggio dalla Freedom House a New York, alla vigilia World Press Freedom Day, la giornata mondiale per la libertà di stampa, che ricorre il 3 maggio.
I segnali più preoccupanti, secondo il prestigioso rapporto, riguardano l'Asia, i Paesi dell'ex blocco sovietico e l'America Latina. In controtendenza il miglioramento della situazione in numerosi Paesi, inclusa l'Italia che viene inclusa quest'anno nell'elenco dei Paesi che beneficiano di una informazione libera. Il merito del 'ritorno in serie A' dell'Italia, secondo lo studio, dovuto soprattutto al risultato dell'ultimo voto politico che ha portato all'allontanamento dal governo dell'ex premier Silvio Berlusconi.
L'Italia "era l'unico membro dell'Unione Europea ad apparire nella categoria dei Paesi 'parzialmente liberi' – si legge nel rapporto della Freedom House, diffusa con preghiera di immediata diffusione – l'Italia è stata promossa nel 2006 soprattutto in conseguenza della fine dell'incarico di presidente del Consiglio del magnate dell'informazione Silvio Berlusconi".
La promozione è estremamente significativa, e ha un segno politico. "Tenendo conto del fatto che era l'unico Paese dell'Unione Europea ad avere un status di semi libertà di stampa – si legge nel rapporto – l'Italia si mette in mostra tra i Paesi che hanno fatto segnare miglioramenti nel 2006. Il rating del Paese era stato abbassato nel 2003 a causa dell'eccessiva concentrazione dei media e dell'influenza politica sui contenuti dell'informazione durante il governo del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. La fine del suo mandato nel 2006 ha portato la promozione dell'Italia da 'Parzialmente Libera' a 'Libera'". Anche se l'Italia è stata promossa, resta comunque in fondo alla classifica, al sessantunesimo posto a pari merito con Israele, Capo Verde, Guyana e Sao Tomé e Principe.
Libertà di stampa come in Israele…annamo bene!!!ultima modifica: 2007-05-02T12:06:37+02:00da vaso_dipandora
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Libertà di stampa come in Israele…annamo bene!!!

  1. ora mi faccio denunciare:
    a te l’onore di ospitare sul tuo blog il motivo della denuncia.

    dichiaro che a mio parere:
    il papa è antiquato.
    la chiesa è marcia. (mi devono spiegare con quali soldi fanno pubblicità per l 8 per mille).
    molti preti sono pedofili.
    molti preti trombano.
    la chiesa è ipocrita, perdona chi uccide ma non perdona chi si uccide da solo.
    lo stato è marcio.
    lo stato è mafia.
    l’italia è un paese al confine di una nuova guerra tra classi sociali.
    a torino è ormai palpabile la tensione.
    presto si arriverà agli scontri. lo sento.

    ho detto cose normali.
    si ma per l’italia di qualche decennio fa.
    in quella di oggi potrei finire anche in galera.
    ciao.
    anto.

  2. Tesoro mio, quel figo se ti dico dove sono dovuta andare a raccattarlo ti vien da ridere o forse da piangere…sono andata su un sito gay li ci sono i più sexy perciò è meglio che la foto sia troncata così non so cosa potrebbe trovarsi li sotto che lo fa sbarellare con le mani dietro la testa…ahahaha hhaa

Lascia un commento